La Tromba d aria in Riviera. Un morto, 30 feriti, cento sfollati. Case scoperchiate (video)


Il maltempo in mezz'ora devasta la Riviera del Brenta. Dolo, Arino, Sambruson e Cazzago, in pochi minuti il disastro: auto finite nel canale, case scoperchiate. A Mirano grandine grossa come albicocche e alberi abbattuti.

Un morto e trenta feriti, di cui tre in gravi condizioni, portati in ospedale in codice rosso. I dispersi, le cui ricerche sono state rese difficilissime soprattutto dal fatto che vi sono numerosi cavi dell'alta tensione che si sono rotti, non garantendo la sicurezza per i soccorritori, sono stati alla fine trovati. Cento gli sfollati che per la maggior parte hanno trascorso la notte da parenti e amici. E' il pesantissimo bilancio della tromba d'aria che mercoledì 8 ha colpito il territorio comunale di Dolo. Dalle 17 si è scatenato l'inferno, dopo giorni di calura e afa.


La vittima, secondo le prime informazioni, è un anziano che, quando si è abbattuta la tromba d'aria, si trovava a bordo della sua auto nella zona di Sambruson. La forza delle raffiche di vento ha fatto ribaltare la macchina in un campo. Lì l'uomo ha trovato la morte. A tarda sera il responsabile del Suem 118 del Veneto, Paolo Rosi, che ha coordinato gli interventi di carattere sanitario, ha fatto il puntio della situazione: Il 118 è intervenuto con 2 elicotteri e 19 ambulanze. I feriti sono stati ricoverati negli ospedali di Mestre, Padova, Piove di Sacco, Dolo e Mirano
In piazza IV Novembre a Cazzago è stata allestita l'unità di crisi con le forze dell'ordine e i volontari che stanno arrivando in questi minuti per i primi aiuti alla popolazione. Il prefetto di Venezia Domenico Cuttaia in serata è arrivato nelle zone devastate dal maltempo. Per giovedì il presidente del Veneto Luca Zaia ha convocato una seduta straordinaria della giunta regionale. *fonte il web
Share on Google Plus

About Italy Media

Italy Media è un contenitore di informazioni libere da qualsivoglia imposizione politica o finalità di lucro, non contiene materiale offensivo,incluse espressioni diffamatorie, di fanatismo, razzismo, che possano causare pregiudizio a terzi, violazione dei diritti d’autore, piratateria. Italy Media promuove le libere espressioni, sociali e culturali e sviluppa attività di arricchimento della rete web con contenuti e informazioni utili alle esigenze dei cittadini, del territorio e a livello nazionale..
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento

ITALY EVENTI